English

Acquista per
Prezzo

Denominazione
  1. Aglianico
  2. Aleatico
  3. Alicante
  4. Alto Adige DOC
  5. Amarone
  6. Asti
  7. Barbaresco
  8. Barbera
  9. Barbera del Monferrato
  10. Bardolino chiaretto
  11. Bardolino DOC
  12. Barolo
  13. Bianco Veronese
  14. Bolgheri
  15. Bolgheri Superiore
  16. Bonarda
  17. Brachetto
  18. Brunello di Montalcino
  19. Cabernet
  20. Cabernet Franc
  21. Cabernet Merlot
  22. Cabernet Sauvignon
  23. Cannonau
  24. Catarratto
  25. Cerasuolo d Abruzzo DOC
  26. Cerasuolo di Vittoria DOCG
  27. Chardonnay
  28. Chianti
  29. Chianti Classico
  30. Chianti Classico Riserva
  31. Cirò
  32. Colli Euganei DOC
  33. Collina del Milanese IGP
  34. Cortese
  35. Cortona DOC
  36. Corvina
  37. Curtefranca DOC
  38. Custoza
  39. Dolcetto d Alba
  40. Durello
  41. Etna DOC
  42. Falanghina
  43. Fiano
  44. Fragolino
  45. Franciacorta
  46. Frappato
  47. Garda DOC
  48. Garganega
  49. Gattinara DOC
  50. Gavi
  51. Gewurztraminer
  52. Greco di Tufo
  53. Grignolino
  54. Grillo IGT
  55. Insolia
  56. Lacryma Christi
  57. Lagrein
  58. Lambrusco
  59. Langhe
  60. Lazio IGT
  61. Lugana
  62. Marche IGT
  63. Maremma Toscana IGT
  64. Marsala
  65. Merlot
  66. Monferrato Dolcetto DOC
  67. Montecucco Rosso
  68. Montepulciano
  69. Montepulciano d Abruzzo
  70. Morellino di Scansano DOCG
  71. Moscato
  72. Moscato d Asti
  73. Moscato di Noto
  74. Muffato di vermentino
  75. Muller Thurgau
  76. Nebbiolo
  77. Nero d Avola
  78. Nero di Troia
  79. Noto Rosso
  80. Oltrepò Pavese DOC
  81. Paestum
  82. Passerina
  83. Passito
  84. Pecorino DOC
  85. Petit Verdot
  86. Pinot
  87. Pinot Grigio
  88. Pinot Nero
  89. Primitivo di Manduria
  90. Prosecco
  91. Prosecco Valdobbiadene
  92. Puglia IGT
  93. Raboso
  94. Recioto
  95. Refosco
  96. Ribolla
  97. Riesling
  98. Roero Arneis
  99. Rosso di Montalcino
  100. Rosso di Valtellina
  101. Rosso Veronese
  102. Salento IGT
  103. San Colombano DOC
  104. Sangiovese
  105. Sangue di Giuda
  106. Sauvignon
  107. Schioppettino
  108. Sforzato di Valtellina DOCG
  109. Sicilia DOC
  110. Sicilia IGT
  111. Soave
  112. Soave Classico
  113. Spumante
  114. Syrah
  115. Taurasi
  116. Toscana IGT
  117. Trebbiano d Abruzzo
  118. Trentino DOC
  119. Trento DOC
  120. Umbria IGT
  121. Valcalepio
  122. Vallagarina IGT
  123. Valpolicella Classico
  124. Valpolicella DOC
  125. Valpolicella Ripasso
  126. Valpolicella Superiore
  127. Valtellina Superiore
  128. Venezia Giulia IGT
  129. Verdicchio
  130. Verduzzo
  131. Vermentino
  132. Vermentino di Sardegna
  133. Vernatsch
  134. Vin Santo
  135. Zibibbo
Regione
  1. Abruzzo
  2. Calabria
  3. Emilia-Romagna
  4. Friuli-Venezia Giulia
  5. Lazio
  6. Liguria
  7. Lombardia
  8. Marche
  9. Molise
  10. Piemonte
  11. Puglia
  12. Sardegna
  13. Sicilia
  14. Toscana
  15. Trentino-Alto Adige
  16. Umbria
  17. Valle d'Aosta
  18. Veneto
  19. Campania
  20. Alto Adige
  21. Basilicata
  22. Trentino
Volume
  1. 0,75 L
  2. 1,5 L
Iscriviti ai Feed RSS

Nebbiolo

Il Nebbiolo é un vino rosso tipico del Piemonte, che fonda le sue origini nella provincia di Cuneo. La Denominazione di Origine Controllata (DOC) giunge nel 1970, grazie alle peculiarità conferite dal perfetto connubio tra tecniche di coltura dei vigneti e territorio.  (continua)

4 Prodotti/o

4 Prodotti/o

Vino Nebbiolo

Il Nebbiolo é un vino rosso tipico del Piemonte, che fonda le sue origini nella provincia di Cuneo. La Denominazione di Origine Controllata (DOC) giunge nel 1970, grazie alle peculiarità conferite dal perfetto connubio tra tecniche di coltura dei vigneti e territorio.
Le caratteristiche organolettiche di questo vino sono rinomate e piuttosto riconoscibili. All'esame visivo appare di un rosso tendente al granato con delicate sfumature color arancio, nel complesso un aspetto estremamente elegante. L'analisi olfattiva restituisce fragranze intense e raffinate; all'inizio si percepisce un deciso profumo di lampone e ciliegia, diviene presto una fragranza di fragole selvatiche e gerani. È percettibile al naso una gradevole nota di sottobosco, di viole e di prugne. Un'attenta degustazione porterà a sentire un profumo di spezie aromatiche, di vaniglia e cannella.
All'esame gustativo il Nebbiolo risulta vellutato ma al contempo secco, il sapore è caldo, molto pieno; il retrogusto è tannico, aromatico e persistente. Certamente non delude nell'equilibrio che risulta perfetto tra corposità del vino, acidità e tasso alcolico, che è di 12 gradi dopo almeno un anno di invecchiamento.
 

Il vitigno del Nebbiolo

Il Nebbiolo ha origine dalla vite dell'omonimo vitigno, le uve vinificate al 100% concorrono anche alla produzione del cosiddetto Principe del Piemonte, il Nebbiolo d'Alba puro DOC. Si tratta di un vitigno a bacca nera molto particolare, caratterizzato da acini con una pellicola ricca di pruina e in grado di trasformare il tipico colore rosso tendente al nero in un delicato grigio fumo.

La maturazione è lenta e giunge a compimento intorno alla metà di novembre; questo costringe a una vendemmia complessa perché si effettua durante un periodo autunnale caratterizzato da fitte nebbie.
La vite del Nebbiolo si riconosce dalle foglie di media grandezza, molto verdi, a tre o cinque punte ricurve. Il fatto di pendere verso il basso agevola lo scivolamento dell'acqua condensata durante i periodi d'intensa nebbia. Il grappolo è di forma tubolare solo quando è completamente maturo, mentre gli acini sono sferici e decisamente succosi, dal gusto dolce perché ricchi di saccarosio naturale.
A livello puramente ampelografico questo vitigno si può considerare vigoroso e dalla buona produttività. Tuttavia richiede una coltivazione complessa a causa di esigenze legate alla terra, che non deve essere eccessivamente asciutta, e all'esposizione, che dev'essere piuttosto luminosa.
 

La vinificazione

Le tecniche di vinificazione sono consentite esclusivamente nelle zone di produzione di Cuneo, Asti e Torino. Dopo la vendemmia delle uve si procede con la diraspatura e relativa pigiatura. Terminate queste operazioni si deve attivare la fermentazione alcolica. Per questo vino si tratta di un processo affascinante, perché se la temperatura del mosto è costante fra i 13 e i 17 gradi centigradi, la trasformazione alcolica delle uve nebbiolo inizia da sola. La fermentazione avviene o in tini di legno di diverse dimensioni, mai inferiori a 30 ettolitri e mai superiori a 80 ettolitri, oppure in vasche d'acciaio poste in verticale. Il periodo di macerazione dura da 10 a 30 giorni, mentre la trasformazione malolattica si effettua in due modi diversi, secondo le cantine vinicole produttrici. Il primo metodo si attua subito dopo la fermentazione alcolica e consiste nello scaldare il mosto in particolari vasche regolate a una temperatura di 20°C. Il secondo metodo prevede di aspettare la successiva primavera, attendendo che la temperatura ambientale aumenti da sola e in modo progressivo, alle volte, fino all'estate.

Una grande cura viene riservata ai cristalli di tartrato che si formano quando le temperature sono troppo basse; qualora accada, questi vengono eliminati con appositi travasi per evitare che residuino sul fondo della bottiglia.
Il periodo massimo di affinamento di questo vino rosso è di 5 anni.
 

Gli abbinamenti del Nebbiolo

La temperatura di servizio idonea è compresa tra i 16° e i 18°C; per un vino così corposo, si rivela molto importante il bicchiere da degustazione che dev'essere un calice della giusta ampiezza e altezza. Il Rodano si adatta perfettamente grazie a una forma panciuta che si assottiglia verso il bordo consentendo al complesso bouquet di esaltarsi in tutta la sua intensità. Il Nebbiolo è un vino rosso che si presta a diversi abbinamenti culinari, i migliori sono certamente i piatti dal sapore deciso. Tra i primi troviamo le tagliatelle e, in generale, la pasta all'uovo condita con sughi forti come la cacciagione, o il tartufo. I risotti sono un'altra specialità gradevole se accompagnata a un bicchiere di Nebbiolo: risotti con sugo di carne, ma anche quelli conditi con formaggi stagionati e fusi, il gorgonzola è uno dei migliori incontri enogastronomici. L'eccellenza e la corposità di questo vino si presta anche a perfetti abbinamenti con i secondi piatti. Un connubio ottimale si ottiene insieme al pollame, al bollito di vitello, alla cacciagione, al cinghiale e al fagiano. Ottimo con il tacchino ripieno di castagne e rosmarino, o di verdure, piatti locali piemontesi davvero tipici.

Per assaporare tutto l'equilibrio tra grado alcolico e pastosità del Nebbiolo, c'è un abbinamento culinario suggerito dagli esperti che prevede un bicchiere di questo eccellente vino rosso ad accompagnare un piatto di polenta e salsiccia.
 

Nebbiolo: storia e territorio

Il nobile Nebbiolo è da sempre considerato uno dei più importanti vini rossi del Piemonte.
La sua zona di produzione ha un'estensione che inizia ad Alba e termina nelle Langhe. Gli esperti in materia, indicano proprio nelle Langhe l'origine del Nebbiolo, tuttavia proprio negli ultimi anni questa teoria sembra ribaltarsi grazie a rinvenuti documenti del '1200. In queste carte si citano delle colture di uve Nebbiolo in zone come Torino, Monginevro e Pinerolo. Una teoria che convince, vista la presenza dei Conventi che avevano il preciso scopo di servire ai viandanti come luogo di scambio commerciale, intorno ai quali prolificavano i vigneti.

È interessante la derivazione del nome "Nebbiolo", certamente legata alla nebbia che caratterizza i paesaggi sui quali sorgono questi vigneti. C'è anche chi asserisce che il nome abbia origine dalla pruina che si deposita sugli acini formando una pellicola molto simile alla nebbia.
Il territorio è prevalentemente collinare e composto da rocce argillose e calcaree di stampo sedimentario, intervallate da strati di sabbia. Il clima è mite, di tipo continentale, caratterizzato da un sole che offre la giusta dose di luminosità richiesta dai vigneti del Nebbiolo.

Questo sito e alcuni servizi terzi utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili per migliorare l'esperienza dell'utente. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, o cliccando sul bottone "ok accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. cookie policy
Ok accetto