English

Acquista per
Prezzo

Denominazione
  1. Aglianico
  2. Aleatico
  3. Alicante
  4. Alto Adige DOC
  5. Amarone
  6. Asti
  7. Barbaresco
  8. Barbera
  9. Barbera del Monferrato
  10. Bardolino chiaretto
  11. Bardolino DOC
  12. Barolo
  13. Bianco Veronese
  14. Bolgheri
  15. Bolgheri Superiore
  16. Bonarda
  17. Brachetto
  18. Brunello di Montalcino
  19. Cabernet
  20. Cabernet Franc
  21. Cabernet Merlot
  22. Cabernet Sauvignon
  23. Cannonau
  24. Catarratto
  25. Cerasuolo d Abruzzo DOC
  26. Cerasuolo di Vittoria DOCG
  27. Chardonnay
  28. Chianti
  29. Chianti Classico
  30. Chianti Classico Riserva
  31. Cirò
  32. Colli Euganei DOC
  33. Collina del Milanese IGP
  34. Cortese
  35. Cortona DOC
  36. Corvina
  37. Curtefranca DOC
  38. Custoza
  39. Dolcetto d Alba
  40. Durello
  41. Etna DOC
  42. Falanghina
  43. Fiano
  44. Fragolino
  45. Franciacorta
  46. Frappato
  47. Garda DOC
  48. Garganega
  49. Gattinara DOC
  50. Gavi
  51. Gewurztraminer
  52. Greco di Tufo
  53. Grignolino
  54. Grillo IGT
  55. Insolia
  56. Lacryma Christi
  57. Lagrein
  58. Lambrusco
  59. Langhe
  60. Lazio IGT
  61. Lugana
  62. Marche IGT
  63. Maremma Toscana IGT
  64. Marsala
  65. Merlot
  66. Monferrato Dolcetto DOC
  67. Montecucco Rosso
  68. Montepulciano
  69. Montepulciano d Abruzzo
  70. Morellino di Scansano DOCG
  71. Moscato
  72. Moscato d Asti
  73. Moscato di Noto
  74. Muffato di vermentino
  75. Muller Thurgau
  76. Nebbiolo
  77. Nero d Avola
  78. Nero di Troia
  79. Noto Rosso
  80. Oltrepò Pavese DOC
  81. Paestum
  82. Passerina
  83. Passito
  84. Pecorino DOC
  85. Petit Verdot
  86. Pinot
  87. Pinot Grigio
  88. Pinot Nero
  89. Primitivo di Manduria
  90. Prosecco
  91. Prosecco Valdobbiadene
  92. Puglia IGT
  93. Raboso
  94. Recioto
  95. Refosco
  96. Ribolla
  97. Riesling
  98. Roero Arneis
  99. Rosso di Montalcino
  100. Rosso di Valtellina
  101. Rosso Veronese
  102. Salento IGT
  103. San Colombano DOC
  104. Sangiovese
  105. Sangue di Giuda
  106. Sauvignon
  107. Schioppettino
  108. Sforzato di Valtellina DOCG
  109. Sicilia DOC
  110. Sicilia IGT
  111. Soave
  112. Soave Classico
  113. Spumante
  114. Syrah
  115. Taurasi
  116. Toscana IGT
  117. Trebbiano d Abruzzo
  118. Trentino DOC
  119. Trento DOC
  120. Umbria IGT
  121. Valcalepio
  122. Vallagarina IGT
  123. Valpolicella Classico
  124. Valpolicella DOC
  125. Valpolicella Ripasso
  126. Valpolicella Superiore
  127. Valtellina Superiore
  128. Venezia Giulia IGT
  129. Verdicchio
  130. Verduzzo
  131. Vermentino
  132. Vermentino di Sardegna
  133. Vernatsch
  134. Vin Santo
  135. Zibibbo
Regione
  1. Abruzzo
  2. Calabria
  3. Emilia-Romagna
  4. Friuli-Venezia Giulia
  5. Lazio
  6. Liguria
  7. Lombardia
  8. Marche
  9. Molise
  10. Piemonte
  11. Puglia
  12. Sardegna
  13. Sicilia
  14. Toscana
  15. Trentino-Alto Adige
  16. Umbria
  17. Valle d'Aosta
  18. Veneto
  19. Campania
  20. Alto Adige
  21. Basilicata
  22. Trentino
Volume
  1. 0,75 L
  2. 1,5 L
Iscriviti ai Feed RSS

Pinot

L’uva Pinot è una varietà molto complessa e delicata, che richiede particolari attenzioni e cure per portare infine ad ottenere una produzione vinicola di grande classe ed eccellenza. Il termine “pinot” deriva dalla forma del grappolo, costituito da acini piccoli e tutti raggruppati tra loro, tanto da sembrare una pigna, che è la traduzione letterale di questo termine francese.  (continua)

7 Prodotti/o

7 Prodotti/o

Vino Pinot

L’uva Pinot è una varietà molto complessa e delicata, che richiede particolari attenzioni e cure per portare infine ad ottenere una produzione vinicola di grande classe ed eccellenza. Il termine “pinot” deriva dalla forma del grappolo, costituito da acini piccoli e tutti raggruppati tra loro, tanto da sembrare una pigna, che è la traduzione letterale di questo termine francese. Tutte le varietà dei vini Pinot prendono il nome dall'omonima uva tipica dei climi freddi ed a condizioni climatiche costanti, cioè senza repentini cambiamenti, i cui grappoli ricordano la forma di una pigna.
Il termine "pinot" deriverebbe infatti proprio dalla parola "pigna" e, nello specifico caso, rimanderebbe, oltre alla forma, anche alla particolare disposizione, molto fitta, degli acini, proprio come avviene per le squame di una pigna.
 

Il vitigno del Pinot

I luoghi tipici e più adatti per la coltivazione dell'uva Pinot e per la produzione dei vini omonimi sono essenzialmente in terra francese: oltre alla Borgogna, vera terra d'origine dei vitigni Pinot, questa tipologia d'uva si trova anche in Alsazia, in Cote d'Or, in Cote de Nuits e, naturalmente, nella regione dello Champagne.
Tuttavia, anche in paesi europei come Germania, Austria e Svizzera, ed anche nella nostra penisola, viene prodotto e vinificato il vino Pinot.
In particolare, in Italia le aree interessate sono quelle a clima freddo, e cioè le regioni del nord, quali il Veneto, la Lombardia, il Piemonte, il Trentino Alto Adige ed il Friuli Venezia Giulia.
Invece nei paesi extraeuropei, benché solo recentemente, anche regioni americane come l'Oregon e la California, specificatamente con vitigni di Pinot Nero, hanno messo mano alla coltivazione di uva Pinot.
 

La vinificazione

La lavorazione del Pinot, sia intesa come coltivazione, sia intesa come vinificazione, risulta essere estremamente complessa e necessita di particolari e non comuni abilità.
Oltre che nella stessa Borgogna, con vini famosissimi a livello mondiale, come il Romanée-Conti e lo Chambertin, anche in altre aree francesi, come ad esempio nello Champagne, si raccoglie e vinifica il Pinot Nero, mentre in Alsazia si produce maggiormente il Pinot Bianco.
Anche in Italia la coltivazione e la produzione del Pinot è presente ormai da secoli, soprattutto nell'Oltrepò Pavese, in Franciacorta, in Veneto, Friuli, Trentino, Val D'Aosta e persino in Toscana.

La produzione del Pinot Bianco, varietà che discende dal Pinot Nero e che, come detto, viene prodotta principalmente in Alsazia, ma che ha origini austriache (dove viene chiamato "Weissburgunder"), soddisfa ormai richieste a livello mondiale, essendo esportato persino in America latina, Stati Uniti ed Australia.
In terra francese dà origine ad un vino molto famoso, il cosiddetto "Gros Pinot", che deriva da vitigni molto forti e carichi. In Italia, invece, trova nel Friuli e nell'Alto Adige i terreni migliori, e più adatti, al relativo vitigno e rappresenta spesso la base dalla quale nascono pregiati spumanti, quali il Franciacorta, il Talento ed il Trento Spumante.
In queste terre assai basse sono le rese per ettaro del vitigno, per cui il risultato è infine un vino bianco ben strutturato e morbido, pronto per l'invecchiamento in piccole botti. Ma se il fine è quello di ottenere un vino più secco (spesso ideale per alcuni spumanti) si opta per la sua maturazione la conservazione in apposite vasche d'acciaio.
Il gusto in sé del Pinot Bianco è assai debole, per cui si rendono necessari procedimenti particolari per raffinarne il gusto stesso: non di rado, in fase di produzione, l'uva da cui deriva viene mescolata ad altre uve pregiate, in modo da ottenere dei risultati interessanti e, soprattutto, assai variabili. Difatti, il gusto del Pinot Bianco passa in rassegna i più diversi gusti fruttati e floreali, dalla banana all'ananas, dal gelsomino al biancospino. Per quanto riguarda il colore, invece, esso varia a seconda della metodologia di vinificazione. Tuttavia, in generale si tratta di colorazioni chiare che possono variare dal giallo paglierino ad un giallo con sfumature di verde.
Per molto tempo, gli spumanti di Pinot Bianco sono stati spesso confusi con lo Chardonnay. Le caratteristiche somiglianti permettevano che, addirittura, fosse servito, ad esempio, nei ristoranti l'uno o l'altro vino indifferentemente.

La coltivazione e la vinificazione del Pinot Nero, che è un'uva a bacca nera, avviene invece principalmente in Borgogna, mentre in Italia esistono delle varietà che derivano dalla vinificazione in nero, oppure in bianco. Quest'ultima avviene senza le bucce ed anch'essa è il punto di partenza per ottimi spumanti (in Francia viene usata per quella dello Champagne).
Il gusto del Pinot Nero ricorda quello di frutti come lamponi e ciliege, se prodotto in climi più freddi. Al contrario, se la produzione avviene in aree meno fredde, il gusto si avvicina a quello dell'amarena e della mora.

Esistono altre 2 tipologie di vino Pinot: il Pinot Grigio ed il Pinot Meunier.
Il Pinot Grigio può ritenersi anch'esso una variazione del Pinot Nero e, in Italia, ha riscosso un enorme successo, anche se una flessione della sua domanda interna ha aperto, in un momento successivo, la via dell'esportazione.
Di conseguenza oggi il Pinot Grigio è un vino che dall'Italia arriva sulle tavole di mezzo mondo e, particolarmente, su quelle cinesi, giapponesi, inglesi ed americane.
Viene solitamente, ma non esclusivamente, vinificato in bianco (con una colorazione, quindi, molto chiara e limpida): a volte invece vengono aggiunte le bucce, grazie alle quali assume un colore ramato.
La particolarità di questa tipologia di vino, ritenuta da molti qualitativamente inferiore sia al Pinot Nero, sia al Pinot Bianco, è quella di aver permesso la produzione di notevoli vini fruttati e profumati.

Il Pinot Meunier, infine, è una tipologia di Pinot presente quasi esclusivamente solo in Francia. "Meunier" in francese significa "mugnaio" ed il nome indica come la parte inferiore della vite, dove si trova una lanugine bianca, sembri ricoperta di farina.
Anch'esso consiste in un vino che rappresenta la base per la produzione di molti champagne, che dalla Francia partono alla conquista del mondo. Il suo gusto è più acidulo rispetto agli altri Pinot, ma sempre con sapore fruttato.
 

Gli abbinamenti del Pinot

Come per il Pinot Grigio, anche il Pinot Bianco si rivela adatto per accompagnare gli antipasti ed il pesce, oltre alle carni bianche. Invece, il Pinot Nero in tavola accompagna molto bene la selvaggina, le carni bianche ed i formaggi stagionati.
 

Pinot: storia e territorio

È in Borgogna che vanno collocate le origini di questa tipologia di vino, ben prima dell'arrivo dei romani, oltre 2000 anni fa.
La terra d'origine del Pinot Bianco è invece l'Austria, anche se, ancora una volta, bisogna collocare in terra francese, e precisamente in Alsazia, l'area dove vi sono le condizioni climatiche ottimali per la sua produzione e dove, di conseguenza, nascono i vini migliori.





 

Questo sito e alcuni servizi terzi utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili per migliorare l'esperienza dell'utente. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, o cliccando sul bottone "ok accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. cookie policy
Ok accetto