English

Acquista per
Prezzo

Denominazione
  1. Aglianico
  2. Aleatico
  3. Alicante
  4. Alto Adige DOC
  5. Amarone
  6. Asti
  7. Barbaresco
  8. Barbera
  9. Barbera del Monferrato
  10. Bardolino chiaretto
  11. Bardolino DOC
  12. Barolo
  13. Bianco Veronese
  14. Bolgheri
  15. Bolgheri Superiore
  16. Bonarda
  17. Brachetto
  18. Brunello di Montalcino
  19. Cabernet
  20. Cabernet Franc
  21. Cabernet Merlot
  22. Cabernet Sauvignon
  23. Cannonau
  24. Catarratto
  25. Cerasuolo d Abruzzo DOC
  26. Cerasuolo di Vittoria DOCG
  27. Chardonnay
  28. Chianti
  29. Chianti Classico
  30. Chianti Classico Riserva
  31. Cirò
  32. Colli Euganei DOC
  33. Collina del Milanese IGP
  34. Cortese
  35. Cortona DOC
  36. Corvina
  37. Curtefranca DOC
  38. Custoza
  39. Dolcetto d Alba
  40. Durello
  41. Etna DOC
  42. Falanghina
  43. Fiano
  44. Fragolino
  45. Franciacorta
  46. Frappato
  47. Garda DOC
  48. Garganega
  49. Gattinara DOC
  50. Gavi
  51. Gewurztraminer
  52. Greco di Tufo
  53. Grignolino
  54. Grillo IGT
  55. Insolia
  56. Lacryma Christi
  57. Lagrein
  58. Lambrusco
  59. Langhe
  60. Lazio IGT
  61. Lugana
  62. Marche IGT
  63. Maremma Toscana IGT
  64. Marsala
  65. Merlot
  66. Monferrato Dolcetto DOC
  67. Montecucco Rosso
  68. Montepulciano
  69. Montepulciano d Abruzzo
  70. Morellino di Scansano DOCG
  71. Moscato
  72. Moscato d Asti
  73. Moscato di Noto
  74. Muffato di vermentino
  75. Muller Thurgau
  76. Nebbiolo
  77. Nero d Avola
  78. Nero di Troia
  79. Noto Rosso
  80. Oltrepò Pavese DOC
  81. Paestum
  82. Passerina
  83. Passito
  84. Pecorino DOC
  85. Petit Verdot
  86. Pinot
  87. Pinot Grigio
  88. Pinot Nero
  89. Primitivo di Manduria
  90. Prosecco
  91. Prosecco Valdobbiadene
  92. Puglia IGT
  93. Raboso
  94. Recioto
  95. Refosco
  96. Ribolla
  97. Riesling
  98. Roero Arneis
  99. Rosso di Montalcino
  100. Rosso di Valtellina
  101. Rosso Veronese
  102. Salento IGT
  103. San Colombano DOC
  104. Sangiovese
  105. Sangue di Giuda
  106. Sauvignon
  107. Schioppettino
  108. Sforzato di Valtellina DOCG
  109. Sicilia DOC
  110. Sicilia IGT
  111. Soave
  112. Soave Classico
  113. Spumante
  114. Syrah
  115. Taurasi
  116. Toscana IGT
  117. Trebbiano d Abruzzo
  118. Trentino DOC
  119. Trento DOC
  120. Umbria IGT
  121. Valcalepio
  122. Vallagarina IGT
  123. Valpolicella Classico
  124. Valpolicella DOC
  125. Valpolicella Ripasso
  126. Valpolicella Superiore
  127. Valtellina Superiore
  128. Venezia Giulia IGT
  129. Verdicchio
  130. Verduzzo
  131. Vermentino
  132. Vermentino di Sardegna
  133. Vernatsch
  134. Vin Santo
  135. Zibibbo
Regione
  1. Abruzzo
  2. Calabria
  3. Emilia-Romagna
  4. Friuli-Venezia Giulia
  5. Lazio
  6. Liguria
  7. Lombardia
  8. Marche
  9. Molise
  10. Piemonte
  11. Puglia
  12. Sardegna
  13. Sicilia
  14. Toscana
  15. Trentino-Alto Adige
  16. Umbria
  17. Valle d'Aosta
  18. Veneto
  19. Campania
  20. Alto Adige
  21. Basilicata
  22. Trentino
Volume
  1. 0,75 L
  2. 1,5 L
Iscriviti ai Feed RSS

Sauvignon

Il Sauvignon (chiamato anche Sauvignon blanc) è un vitigno a bacca bianca, proveniente dalla zona francese di Bordeaux. Il nome deriva dalla parola francese sauvage (  (continua)

13 Prodotti/o

13 Prodotti/o

Vino Sauvignon

Il Sauvignon (chiamato anche Sauvignon blanc) è un vitigno a bacca bianca, proveniente dalla zona francese di Bordeaux. Dal tipico colore giallo paglierino, dal sapore fresco e aromatico, ricco di note fruttate e floreali, particolarmente intense, il vino trae il suo nome proprio dalle origini del suo autoctono vitigno, considerato particolarmente selvaggio, "sauvage" in lingua francese, da cui deriva poi il nome complementare Sauvignon. Considerato uno dei vini a bacca bianca più conosciuti, apprezzati e diffusi al mondo, il Sauvignon Blanc, oltre ad essere coltivato in modo intensivo in Francia, grazie ad una notevolissima capacità di adattarsi a climi completamente differenti gli uni dagli altri, è diffuso anche in Italia, in Australia, in Nuova Zelanda, nell’America del Sud e nell’assolata California. Largamente utilizzato per aromaterapia e vinoterapia, il Sauvignon – grazie ad un alto potere rigenerativo e calmante – è utilizzato, sovente, anche nei centri estetici per aiutare a rilassare e a distendere il corpo in vista di un massaggio tonificante.
 

Il vitigno del Sauvignon

Insieme allo Chardonnay, il Sauvignon è tra i vitigni a bacca bianca più famosi a livello internazionale, da cui si ricavano vini eleganti, raffinati e pregiati, conosciuti nel mondo intero. Dal grappolo medio-piccolo, con una foglia dal colore verde intenso e dalla forma tondeggiante, gli acini delle uve Sauvignon, sono di medie dimensioni, con le bucce verdi dai riflessi dorati. A seconda, poi, dei diversi colori delle bucce, si ottengono anche le varianti di "Sauvignon Jaune, Noir, Rosé e Violet"che, attualmente, costituiscono una minoranza di coltivazione.
Ciò che, immediatamente, rende riconoscibile il Sauvignon tra l’estrema varietà di vini secchi, è proprio la particolare fragranza del suo vitigno semiaromatico. Le note di uva spina, ananas, banana, ortica e muschio, ben si bilanciano con echi lontani di foglie di sambuco e pomodori ramati. Quale che sia l’origine di queste fragranze così forti e aromatiche, generalmente, si fa ricondurre all’altissima concentrazione di metossipirazine, derivanti dai composti organici di alcuni aminoacidi.
 

La vinificazione

Quello della vendemmia, è un momento davvero molto delicato nel caso del Sauvignon. Una vendemmia troppo precoce o, al contrario, spinta oltre il tempo utile, potrà creare non pochi problemi alle uve di Sauvignon. In particolare, se raccolte troppo presto, esse risulteranno estremamente acide, senza alcun tipo di aroma; se, invece, la vendemmia sarà ritardata, anche solo di qualche settimana, le uve del Sauvignon perderanno una consistente dose di acidità. Da non trascurare, poi, i possibili attacchi alle uve Sauvignon da parte della muffa nota con il nome di "Botrytis Cinere" che, se infiltrata nel vitigno in modo profondo, può incidere negativamente sulla qualità dell’acidità desiderata per il Sauvignon. Vinificato, generalmente, in vasche di acciaio inox, onde evitare di disperdere le peculiari caratteristiche organolettiche proprie del Sauvignon, il vino può essere vinificato anche in botti di legno, processo grazie al quale, il vino mantiene un più stabile affinamento in bottiglia. In alcuni casi, la vendemmia viene effettuata in due momenti differenti, tra gli inizi e la metà di ottobre. Ciò si rende necessario affinché un grado zuccherino diverso possa esaltare pienamente ogni sfumatura aromatica delle uve. Una volta raccolte, esse vengono immediatamente diraspate, immerse in tinozze capienti e schiacciate per almeno dodici ore sotto una pressa, prima di provvedere alle successive operazioni di pigiatura. Il mosto ottenuto viene lasciato a decantare e poi a fermentare lentamente.
 

Gli abbinamenti del Sauvignon

Servito a una temperatura tra i dieci e i dodici gradi, nei tradizionali e caratteristici calici a tulipano, il Sauvignon si presenta come un vino rotondo, ricco, leggermente acido, particolarmente sapido e profumato. A seconda della temperatura di servizio, il Sauvignon assumerà diverse sfumature di colore, di profumo e di sapore. Particolarmente aromatico e versatile, il Sauvignon Blanc è un eccellente alleato in cucina. Perfetto come semplice aperitivo, il Sauvignon ben si sposa con un’incredibile varietà di pietanze, dall’antipasto al dolce. Qualche esempio? Versato fresco, è un ottimo accompagnamento a crostini di pane lievemente abbrustolito con mousse di formaggio cremoso spalmabile e salmone affumicato, a salse speziate e aromatiche, a pinzimoni colorati e formaggi erborinati. E ancora, indiscusso protagonista insieme a ricche porzioni di verdure d’insalate di agrumi, arrosti leggeri e piatti a base di pesce fresco, crostacei e frutti di mare. Con le sue note fresche e intense – dai vaghi sentori di mele renette, pere, zenzero, asparago, mughetto, salvia e verbena – il Sauvignon può essere anche portato in tavola per spezzare il sapore forte e piccante tipico della cucina messicana, thailandese, indiana e spagnola.
 

Sauvignon: storia e territorio

Prediligendo i climi più freschi asciutti, terreni fertili e soprattutto collinari, il Sauvignon Blanc nasce nella Valle della Loira intorno al 1534 con il nome di Fiers. Proprio sul suolo natio, il Sauvignon trae quelle caratteristiche note speziate e aromatiche che l'hanno reso celebre nel mondo, nonostante la diffidenza di qualche sommelier piuttosto burlone che, all'alba degli Anni Ottanta, per riferirsi al sentore del Sauvignon, soleva definirlo alla stregua di una pungente pipì di gatto. Particolarmente nobile, tipico, soprattutto, delle zone di "Sancerre e Pouilly-sur-Loire", il Sauvignon viene prodotto in completa purezza, raramente affinato in botti di legno o rovere. Questa sua purezza, mista alla mineralità e salinità dei territori in cui esso nasce, gli conferiscono quelle note fresche e agrumate, dai vaghi sentori di pompelmo e lime. A seguire, altra regione tipica per la coltivazione dei vitigni Sauvignon è quella nelle vicinanze di Bordeaux.
E qui, il nostro vino – già ricco di sapori e profumi immediatamente percettibili al naso – si addolcisce, diventa più maturo e si arricchisce di nuovi, particolari sentori, tipici dell’affinamento in botti di rovere. Mentre in Italia il Sauvignon trova terreno fertile sulle colline goriziane e in quelle orientali del Friuli Venezia Giulia, in Nuova Zelanda, il Sauvignon proviene quasi esclusivamente da Marlborough, in cui si profuma di fragranze tropicali, dal profumo persistente e inebriante.

Questo sito e alcuni servizi terzi utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili per migliorare l'esperienza dell'utente. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, o cliccando sul bottone "ok accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. cookie policy
Ok accetto