English

Acquista per
Prezzo

Denominazione
  1. Aglianico
  2. Aleatico
  3. Alicante
  4. Alto Adige DOC
  5. Amarone
  6. Asti
  7. Barbaresco
  8. Barbera
  9. Barbera del Monferrato
  10. Bardolino chiaretto
  11. Bardolino DOC
  12. Barolo
  13. Bianco Veronese
  14. Bolgheri
  15. Bolgheri Superiore
  16. Bonarda
  17. Brachetto
  18. Brunello di Montalcino
  19. Cabernet
  20. Cabernet Franc
  21. Cabernet Merlot
  22. Cabernet Sauvignon
  23. Cannonau
  24. Catarratto
  25. Cerasuolo d Abruzzo DOC
  26. Cerasuolo di Vittoria DOCG
  27. Chardonnay
  28. Chianti
  29. Chianti Classico
  30. Chianti Classico Riserva
  31. Cirò
  32. Colli Euganei DOC
  33. Collina del Milanese IGP
  34. Cortese
  35. Cortona DOC
  36. Corvina
  37. Curtefranca DOC
  38. Custoza
  39. Dolcetto d Alba
  40. Durello
  41. Etna DOC
  42. Falanghina
  43. Fiano
  44. Fragolino
  45. Franciacorta
  46. Frappato
  47. Garda DOC
  48. Garganega
  49. Gattinara DOC
  50. Gavi
  51. Gewurztraminer
  52. Greco di Tufo
  53. Grignolino
  54. Grillo IGT
  55. Insolia
  56. Lacryma Christi
  57. Lagrein
  58. Lambrusco
  59. Langhe
  60. Lazio IGT
  61. Lugana
  62. Marche IGT
  63. Maremma Toscana IGT
  64. Marsala
  65. Merlot
  66. Monferrato Dolcetto DOC
  67. Montecucco Rosso
  68. Montepulciano
  69. Montepulciano d Abruzzo
  70. Morellino di Scansano DOCG
  71. Moscato
  72. Moscato d Asti
  73. Moscato di Noto
  74. Muffato di vermentino
  75. Muller Thurgau
  76. Nebbiolo
  77. Nero d Avola
  78. Nero di Troia
  79. Noto Rosso
  80. Oltrepò Pavese DOC
  81. Paestum
  82. Passerina
  83. Passito
  84. Pecorino DOC
  85. Petit Verdot
  86. Pinot
  87. Pinot Grigio
  88. Pinot Nero
  89. Primitivo di Manduria
  90. Prosecco
  91. Prosecco Valdobbiadene
  92. Puglia IGT
  93. Raboso
  94. Recioto
  95. Refosco
  96. Ribolla
  97. Riesling
  98. Roero Arneis
  99. Rosso di Montalcino
  100. Rosso di Valtellina
  101. Rosso Veronese
  102. Salento IGT
  103. San Colombano DOC
  104. Sangiovese
  105. Sangue di Giuda
  106. Sauvignon
  107. Schioppettino
  108. Sforzato di Valtellina DOCG
  109. Sicilia DOC
  110. Sicilia IGT
  111. Soave
  112. Soave Classico
  113. Spumante
  114. Syrah
  115. Taurasi
  116. Toscana IGT
  117. Trebbiano d Abruzzo
  118. Trentino DOC
  119. Trento DOC
  120. Umbria IGT
  121. Valcalepio
  122. Vallagarina IGT
  123. Valpolicella Classico
  124. Valpolicella DOC
  125. Valpolicella Ripasso
  126. Valpolicella Superiore
  127. Valtellina Superiore
  128. Venezia Giulia IGT
  129. Verdicchio
  130. Verduzzo
  131. Vermentino
  132. Vermentino di Sardegna
  133. Vernatsch
  134. Vin Santo
  135. Zibibbo
Regione
  1. Abruzzo
  2. Calabria
  3. Emilia-Romagna
  4. Friuli-Venezia Giulia
  5. Lazio
  6. Liguria
  7. Lombardia
  8. Marche
  9. Molise
  10. Piemonte
  11. Puglia
  12. Sardegna
  13. Sicilia
  14. Toscana
  15. Trentino-Alto Adige
  16. Umbria
  17. Valle d'Aosta
  18. Veneto
  19. Campania
  20. Alto Adige
  21. Basilicata
  22. Trentino
Volume
  1. 0,75 L
  2. 1,5 L
Iscriviti ai Feed RSS

Verduzzo

Il Verduzzo Friulano, da non confondere con il Verduzzo Trevigiano, è un vitigno autoctono del Friuli, noto, per l'appunto, anche con il termine strettamente dialettale del Verduz, da cui deriva l'omonimo vino bianco di rara eleganza e dal sapore fruttato.  (continua)

1 Prodotti/o

1 Prodotti/o

Vino Verduzzo

Il Verduzzo Friulano, da non confondere con il Verduzzo Trevigiano, è un vitigno autoctono del Friuli, noto, per l'appunto, anche con il termine strettamente dialettale del Verduz, da cui deriva l'omonimo vino bianco di rara eleganza e dal sapore fruttato. E' largamente diffuso in tutto il territorio regionale, dato che viene coltivato sia in pianura che in collina, anche se la qualità più pregiata si ottiene proprio dalla collina, grazie alle caratteristiche climatiche che la caratterizzano.
 

Il vitigno del Verduzzo

Dal vitigno Verduzzo Friulano, derivano fondamentalmente due tipi di vini: uno secco e uno dolce. In particolare il Verduzzo dolce deriva da vendemmie tardive o da uve messe ad appassire. Nel primo caso si ottiene un vino giallo ma con una trasparenza verdognola, citrino, senz'altro fruttato e con un profumo ampio e fresco, con un retrogusto che ricorda la pera, la mela e i tipici frutti estivi della nostra penisola, come l'albicocca e la nocepesca. Nella seconda variante, invece, si origina un vino color giallo dorato, anche questo profumato di frutta, piuttosto tannico, corposo e dotato di un retrogusto di miele.
 

La vinificazione

Il Verduzzo friulano è vinificato, quindi, in diverse aree vinicole e soggetto a procedure che differiscono tra di loro. Per lo più la vinificazione avviene, come detto, partendo da vendemmie tardive o da uve appassite: in entrambi questi casi, l'elevato grado zuccherino e il buon contenuto di tannini, le rendono ottimali per la realizzazione di un vino che viene, poi, lasciato maturare in botti di rovere, per un periodo più o meno lungo. L'incontro con la botte, infatti, consente di esaltare la buona lunghezza gustativa e la grande struttura che già caratterizzano le uve del Verduzzo mentre gli aromi di spezie e vaniglia si legano alle pregiate note legate ai tannini del legno, ampliando così la gamma olfattiva e gustativa che il Verduzzo Friulano è in grado di regalare.
 

Gli abbinamenti del Verduzzo

Si tratta di un vino adatto ad accompagnare le portate delicate di pesce, crostacei e frutti di mare. In linea di massima la variante secca, e più in dettaglio, la variante secca è un vino fresco che va servito a 8/10 gradi, per accompagnare risotti agli asparagi o alle verdure, ravioli, betiole, trota, branzino alla griglia, frittate di verdura. La variante dolce, invece, va servito a 10/12 gradi e si accosta principalmente a pesci crudi o al vapore, a crostacei in salsa alle verdure, a tortelli di zucca ma anche alla pasticceria, come dolci di mandorle, alla crema o alla frutta.
 

Verduzzo: storia e territorio

Il Verduzzo è presente in Friuli da secoli: vi sono, addirittura, documenti storici che raccontano di questo vitigno già durante un banchetto di Papa Gregorio XII in onore del Concilio Vaticano di Cividale, tenutosi nell'omonima città, nel giugno del 1409. Ha resistito, al meglio, più di altri vitigni, alle malattie delle viti, tipo la fillossera e la peronospora, giunte dalle Americhe nella seconda metà dell'ottocento.
Si tratta, quindi, di un'uva di lunga tradizione. La classificazione del vitigno avvenne nel Settecento, quando vennero compiuti i primi studi che lo definirono un vitigno friulano a tutti gli effetti. Tale vitigno, infatti, viene coltivato nelle zone dei Colli Orientali, del Grave, della Latisana e dell'Aquileia. In particolare, nella zona del Ramandolo, situata al centro dei colli orientali del Friuli, quindi nella zona a nord-est della città di Udine, il vitigno ha trovato un suo particolarissimo microclima ideale e, per questo motivo, il vino prodotto in questa zona viene denominato Verduzzo Ramandolo, già candidato alla conquista del primo posto come DOCG friulana.
Questo sito e alcuni servizi terzi utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili per migliorare l'esperienza dell'utente. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, o cliccando sul bottone "ok accetto" o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. cookie policy
Ok accetto